Libri nel cuore: “Come una bestia feroce”, il romanzo del maestro del noir Edward Bunker

Titolo: Come una bestia feroce

Autore: Edward Bunker

Edizione: Einaudi

Pag: 357

Anno pubblicazione: 1973

 

 

 

Sinossi: Il protagonista del romanzo è un ex delinquente di Los Angeles che, dopo aver inutilmente cercato di riadattarsi alla vita normale, sceglie di rituffarsi nella “sicurezza” del crimine, in quella città più che mai divisa tra i mondi dei “buoni” e quello dei “cattivi”.

Recensione: Edward Bunker, il maestro del Noir elogiato da cineasti come Tarantino e da illustri scrittori come Ellroy, supera se stesso con questo romanzo in cui, l’adrenalina, il conflitto, il mondo osservato con gli occhi e le emozioni di Max Dembo, entrano a contatto con tutto il pubblico di lettori. Lo stile asciutto con cui affronta tematiche difficili come le aggressioni o le rapine, il mondo del carcere e degli uomini e donne che lo compongono, improntano una visione così lucidamente sincera che risulterà facile immergersi nella crudezza delle immagini che vengono descritte. Ma anche la storia stessa dell’autore, potrà aprire una visione più chiara del suo stile narrativo: infatti Bunker si presentò al mondo della letteratura nel 1973 con questa perla, dopo aver passato molta parte della sua vita in prigione, in diversi istituti di pena, tra cui Folsom, considerato il carcere più duro della California. La sua esperienza diretta con quel mondo, rende più facile la comprensione del testo. La particolarità dell’autore sta nel riportare con una lucidità disarmante la società del suo tempo.

Niccolò Inturrisi 

Precedente Gatti alla conquista dell'editoria: "Simon's Cat". Successivo Le ricette della nonna: i biscottini al burro!