Angelica Corà

Nata nell’aprile del 1995 a Vicenza, Angelica si è nel frattempo trasferita dalla città dei magnagatti alla vivace Milano, dove prosegue i suoi studi e le sue collaborazioni per diventare in futuro (non troppo avanti si spera) un’affermata editor di moda. Di se stessa direbbe che è una gran sognatrice – colpa dei genitori, che l’hanno cresciuta a Latte e Disney –, un’ironica (e autoironica) ragazza dal sorriso solare e un’ottimista entusiasta, perennemente disponibile a fare nuove esperienze, nella speranza che queste la aiutino a migliorarsi e a renderla più conscia del mondo circostante.
Quando le viene chiesto cosa le piace, lei risponde sempre allo stesso modo: “Leggere, la moda, la fotografia, viaggiare e ogni forma d’arte”; in altre parole, è una versione vivente della Matilda di Roal Dahl, con un libro costantemente in borsa e una pila di letture in attesa che non si riduce mai. A questo proposito, non chiedetele quale sia il suo libro/autore preferito, piuttosto chiedetele quali sono i 10 autori/libri che vi consiglierebbe di leggere, perchè non saprebbe proprio limitarsi nella scelta! La passione per la moda è quasi una mania in realtà: sogna stanze guardaroba ricche di borse e accessori firmati, considera Vogue una religione come Carrie di Sex and the City e segue costantemente le novità riguardanti questo mondo, tanto da saper riconoscere il brand di appartenenza di un abito semplicemente vedendolo. Ama fotografare ma odia essere fotografata ed è sempre pronta a sorprendere e a sorprendersi, anche e sopratutto forse in merito ai piccoli dettagli che la quotidianità le riserva ogni giorno e che si ritrova a contemplare con gli occhi ma, più di ogni altra cosa, con il cuore.