Il ritorno di Fiorella Mannoia all’Ariston

Lo scorso mese di dicembre è stato Carlo Conti ad annunciare in diretta su Rai 1 il ritorno di Fiorella Mannoia al Festival di Sanremo.
Tra le artiste più amate della musica italiana, la cantante romana si è sempre saputa contraddistinguere per la sua voce coinvolgente. Reduce da un mega concerto a Milano, ha annunciato sul palco la sua presenza al Festival, davanti a tutti i suoi fan. L’artista porta sempre con sé un bel ricordo delle precedenti edizioni a cui ha partecipato, aggiudicandosi per due anni di seguito, nel 1987 e 88, il Premio della critica intitolato a Mia Martini . Classe 1954, romana d’origine, inizia brillantemente la sua carriera a soli 15 anni, pubblicando il suo primo disco.  Nel 1980  duetta con Bertoli, con il brano “Pescatore”. Un anno dopo esce il primo singolo “Caffè nero bollente”. Tre anni dopo esce il noto brano “Come si cambia” ma nondimeno sarà il suo grande successo “Quello che le donne non dicono” che la posiziona all’ottavo posto a Sanremo. Il grande feeling con l’artista Ivano Fossati le permette di presentare il brano “Notti di Maggio”.
fiorellamannoiaDurante la sua carriera ha preferito collaborare con voci molto simili alla sua come Paola Turci e Noemi, con la quale ha stretto un rapporto di amicizia molto forte, infatti il 2010 le vede impegnate nel tour “Ho imparato a sognare”.
Nello stesso anno la cantante ricevere tre Wind Music Awards, uno dei quali ritirato insieme alla sua collega Noemi per il brano “L’amore si odia”. Nel 2015 riprende una delle sue passioni celate dietro la figura di cantante, ossia la recitazione con “Prima dammi un bacio” , dopo essere stata scelta da Michele Placido per far parte del cast di “7 minuti”, film in cui viene affrontato il tema dei diritti sul lavoro.

La cantante durante il suo percorso ha ricevuto sei Targhe Tenco, divenendo così la terza artista con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco. Quest’anno, dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo, ha già annunciato che riprenderà la sua lunga tournée 2017 nei teatri.
Chiuso a dicembre il “Combattente tour”, con l’ultima tappa al Largo di Porta Terra di Otranto del 30 Dicembre, il prossimo presenterà doppie date a Napoli e a Milano, mentre singole a Crotone, Bari e Padova.
Lei si è dichiarata pronta a mettersi in gioco per questa nuova sfida o follia, così la definisce lei, che la vedrà tra poche settimane a Sanremo, dopo 30 anni di assenza (successivamente alla sua ultima partecipazione del 1988 è tornata sul palco dell’Ariston solo come ospite o per duettare con alcuni cantanti in gara). In molti non sanno che il titolo del brano sarà “Che sia benedetta”.
Fiorella è una vera esplosione, è un’ artista a 360 gradi che non finirà mai di sorprenderci, restiamo per ora in attesa della sua esibizione al Festival augurandole buona fortuna.

Clelia Bleve

Precedente Un suggerimento contro gli sprechi: la frittata di pasta Successivo Appuntamento al cinema: Gennaio 2017