Mascara: gli errori da evitare per non rovinare le ciglia

Il mascara è uno dei prodotti fondamentali per il make-up, ne basterebbe già una passata per apparire in ordine ed essere pronte per uscire. Allunga le ciglia, le infoltisce e conferisce allo sguardo profondità. Per farlo ovviamente ha bisogno di determinati ingredienti che a lungo andare potrebbero essere dannosi e causare la caduta o il rallentamento nella crescita delle nostre ciglia. Ma non bisogna avere paura, basta qualche accorgimento per evitare alcuni errori che potrebbero essere dannosi per i nostri occhi.

Occhio agli ingredienti. Ovviamente la prima cosa da fare è prestare attenzione alla composizione del mascara per escludere gli ingredienti che potrebbero causare allergie. Innanzitutto prediligete quelli senza parabeni, tra le sostanze da evitare ad esempio c’è il Propylene Glycol oppure il Dimethicone Copolyol, entrambi causa di allergie. Il mascara waterproof è tra i più aggressivi, sia per la sua composizione che per lo stress che causa alle ciglia durante la rimozione, sarebbe bene infatti evitarlo il più possibile ed usarlo solo in occasioni speciali. Al momento sono tanti i mascara che contengono anche sostanze che aiutano nell’idratazione, tra le principali causa di caduta infatti c’è proprio la disidratazione. Quindi leggete sempre l’etichetta!

Scegliere il più adatto. È inutile fare strati su strati di mascara per provare ad allungare le ciglia il più possibile, non solo perché non è per niente bello da vedere ma secca le nostre ciglia in modo estremo. Inoltre, toglierlo causerebbe un ulteriore stress. L’alternativa corretta è riuscire a capire quale tipo di prodotto è meglio per noi. Per ciglia corte e spesse scegliete un mascara allungante, magari a base di fibre di nylon, per quelle corte e sottili invece un mascara volumizzate da applicare due volte, aspettando un minuto tra un’applicazione e l’altra. Se avete ciglia lunghe e spesse scegliete scovolini a forma di pettine ma prima, se potete, aiutatevi con un piegaciglia. Applicatore a pettine anche per quelle lunghe e sottili ma, in questo caso, meglio un mascara volumizzante. Per ciglia dritte, invece, piegaciglia e mascara effetto curling, con polimeri che mantengano la curvatura.

Corretta applicazione. Se siete solite utilizzare un piegaciglia, ricordate che la prima regola è quella di usarlo prima di applicare il mascara per evitare che le ciglia si spezzino. Cercate di non condividere con altre persone lo stesso mascara per evitare lo scambio di germi e ricordate, anche se è dura, di struccarvi sempre prima di andare a dormire. Infine, ma non meno importante, leggete sempre la data di scadenza. Non tutti ne sono a conoscenza ma anche i prodotti per il make-up (purtroppo) scadono! Di solito sul retro della confezione c’è un simbolo a forma di barattolino dove è indicato quanti mesi un prodotto può restare aperto.

Struccarsi nel modo giusto. Struccarsi nel modo sbagliato, magari sfregando gli occhi senza delicatezza, si può considerare una delle maggiori cause della caduta delle ciglia. Dopo averle irrigidite con il mascara, infatti, basta veramente poco per danneggiarle. Ovviamente anche qui la scelta del prodotto è fondamentale: per gli occhi sicuramente bisognerà usare qualcosa di maggiormente delicato e avere un pochino di pazienza in più. Mettete il vostro struccante su un dischetto di ovatta e poggiatelo delicatamente sugli occhi, lasciando in posa per qualche secondo per far sciogliere il trucco. Un altro consiglio è quello di muovere il dischetto d’ovatta sempre verso il basso, senza mai stropicciare gli occhi.

Per struccare e idratare al tempo stesso potete usare struccanti bifasici, che contengono sostanze oleose, o direttamente oli vegetali come quello di cocco. Alla fine, con uno scovolino pulito, potete applicare un po’ di olio sulle vostre ciglia, magari prima di andare a dormire così da lasciarlo agire tutta la notte.

Oriana Melchiorre

Precedente Corteggiamento, le paure di oggi Successivo "Elvira", lo spettacolo "di" e "con" Toni Servillo!